Festa della Liberazione

Pubblicato il 25 aprile 2022 • Cultura

Oggi 25 aprile 2022 si ricorda il 77 anniversario della liberazione dal nazifascismo e il termine della seconda guerra mondiale. In quei giorni ormai lontani gli ideali di PACE, di LIBERTA’ ED AUTODETERMINAZIONE, DI COOPERAZIONE iniziarono a radicarsi nei popoli europei per portare, nel giro di pochi anni, alla nascita della COMUNITA’ EUROPEA.
Da allora la Storia è la NOSTRA STORIA, fatta di dialogo tra i Paesi, di pianificazione internazionale, (si pensi agli incontri dei G7 e G20) di sforzi per trovare strategie comuni....il tutto CON UN’UTOPISTICA VISIONE PACIFICA DEL NS SPICCHIO DI MONDO. Gli unici interventi del ns esercito sono stati legati a missioni estere di peace keeping sotto l’egida dell’ONU, di aiuti umanitari a popoli colpiti da calamità.
E non ultima anche la pandemia ha contribuito a risvegliare in noi sentimenti di condivisione, di generale fratellanza con bandiere e arcobaleni alle finestre di tutta Europa, ci sentivamo ormai un continente coeso, forte e unito nei valori fondanti.
Invece il tarlo del nazionalismo, dell’odio tra popoli, l’imposizione della forza al posto del dialogo sono emersi prepotenti, colpendo civili indifesi, bambini, anziani, malati negli ospedali e portando distruzioni in un paese moderno, civile, democratico, libero.....
LA GUERRA E’ UNA FOLLIA....
Oggi più che mai il 25 Aprile ha ragione d’essere celebrato, perché il vento di pace , di riconciliazione tra i popoli e rinascita delle nazioni, che allora si era generato, possa tornare presto a soffiare sulla nostra Europa, contribuendo a fermare la guerra e il dolore per le morti inutili, le distruzioni assurde, l’odio insensato.
Abbiamo celebrato proprio in qs giorni il 50 della sezione Alpini di Pralboino, Seniga e Milzano.....il Corpo degli Alpini ci dà un fulgido esempio di come l’ardore nel combattimento può trasformarsi in tempo di pace in slanci di generosità, di disinteressata abnegazione, di spirito di servizio, semina di germogli di bene.
L’augurio per noi e l’intera Europa è che sia un 25 Aprile foriero di PACE, della PACE VERA, che non significa resa alla prepotenza ma rispetto dei popoli, del diritto delle Nazioni, della convivenza civile.
VIVA IL 25 APRILE, VIVA LA LIBERTA’.


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy